ESTOUL, BRUSSON — VALLE D’AOSTA, 18 - 21 LUGLIO 2019

Il Richiamo della Foresta - Festival

Festival di arte, libri
e musica in montagna

Sostieni l'edizione 2019

È partita la campagna di crowdfunding per Il richiamo della foresta 2019!

Nelle prime due edizioni abbiamo imparato tante cose tra cui queste: fare un festival nei boschi è complesso e costoso e senza il vostro aiuto non ce la faremmo mai. Qui trovate tutte le informazioni, i costi dettagliati, le ricompense per i donatori: http://sostieni.link/21734.

Un grande regalo è già arrivato: il nostro amico Vasco Brondi ci ha concesso la sua canzone “A forma di fulmine” per il video ufficiale del festival, regia come sempre di Francesco Cusanno. ”Possiamo costruire pace e grandi opere”, grazie a tutti quelli che ci aiuteranno!

 

Il festival

Quattro giorni per raccontare i diversi modi di vivere la montagna e il desiderio di comprenderla e popolarla. La montagna non come fuga solitaria o desiderio di isolamento, ma come luogo di resistenza e di ricerca di nuove relazioni, un'alternativa possibile al modello economico offerto dalla città.

Arte, libri, musica, teatro e incontri con vecchi e nuovi montanari: persone che da sempre abitano la montagna e persone che ci sono tornate per riprendere i lavori dimenticati o inventarne di nuovi.

  • Incontri con Daniele Gaglianone, Elena Pozzallo, Luca Mercalli, Manolo, Francesca Schiavon e Viviana Rosi, Arturo e Marta Squinobal, Paolo Cognetti
  • Laboratori ed escursioni con Franco Michieli e Corinne Favre
  • Una tavola rotonda sui cambiamenti della montagna con Irene Borgna, Giorgio Vacchiano, Francesco Casolo, Michele Frappaz
  • Mostra fotografica nel bosco di Andrea Zampatti
  • Concerti con I luf, Massimo Zamboni, Toni Bruna, Ropes of sands e Bobo Pernettaz e L'arca di Noè
  • Teatro con (S)legati

Nei prati e nei boschi di Estoul, una piccola frazione di Brusson in Val d'Ayas, festeggeremo il ritorno alla montagna come bisogno collettivo e occasione di libertà e bellezza. Vi aspettiamo al Pian dell'Orgionot, una grande radura circondata da una bellissima foresta di larici.

 

Ospiti

Giorgio Vacchiano

Ricercatore in gestione e pianificazione forestale presso l'Università Statale di Milano. Studia modelli di simulazione in supporto alla gestione forestale sostenibile.

Giorgio Vacchiano

Franco Michieli

Geografo, esploratore e scrittore, è un esperto nel campo delle grandi traversate a piedi di catene montuose e terre selvagge.

Franco Michieli

(S)legati

Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi, compagnia teatrale specializzata in narrazioni di montagna e alpinismo. Lavorano in teatro come nei rifugi alpini.

(S)legati

Luca Mercalli

Meteorologo, divulgatore scientifico e climatologo.
 

Luca Mercalli

I Luf

Dialetto, amore per la cultura, tradizione popolare e impegno sociale con una grande impronta folk-rock.

I Luf

END Edizioni

Casa editrice valdostana indipendente, pubblica narrativa, poesia, saggistica, varia e libri per bambini e bambine.

END Edizioni

Corinne Favre

Nata e cresciuta in Valle d’Aosta, da sempre trova benessere nel movimento all’aria aperta e nel contatto con la natura. Pratica e insegna Yoga (meglio se in montagna).

Corinne Favre

Marta Squinobal

Gestisce il rifugio alpino Orestes Hutte, ai piedi del Monte Rosa, a 2600 metri, e ci abita tutto l’anno.

Marta Squinobal

Irene Borgna

Antropologa e scrittrice, frequenta la montagna a piedi, di corsa, con le pelli di foca, con la bici sulle spalle, con la corda sulla roccia e con il casco e la luce in grotta.

Irene Borgna

Michele Freppaz

Nivologo ed esperto di suoli d’alta quota, è professore associato presso l’Università di Torino. Negli anni ha partecipato a importanti progetti di ricerca non solo sulle Alpi.

Michele Freppaz

Toni Bruna

Cantautore, viene da Trieste, città dove vive e dove lavora come falegname. Porterà brani da "Formigole" e brani dal suo nuovo lavoro ancora inedito.

Toni Bruna

Andrea Membretti

Socio di Dislivelli, studia il neopopolamento nelle Alpi e nelle altre montagne d'Europa. Ricercatore presso EURAC Research, insegna Sociologia del Territorio all'Università di Pavia.

Foto Andrea Membretti

Andrea Membretti

Anna Girardi

Responsabile del Coordinamento editoriale e redattrice del Club Alpino Italiano. Collabora con diverse testate dedicate alla montagna.

Anna Girardi

Andrea Zampatti

Docente di fotografia all'accademia di belle arti LABA di Brescia, è fotografo naturalista. Sue le fotografie che popoleranno il bosco di Estoul.

Andrea Zampatti

Elena Pozzallo

Elena è una delle protagoniste del documentario di Daniele Gaglianone "Dove bisogna stare". Vive in Valsusa.

Elena Pozzallo

Francesco Casolo

Ha insegnato in uno Ski institut, un liceo di montagna destinato a giovani delle nazionali di sci, è docente di Storia del cinema allo IED e scrittore.

Francesco Casolo

Monday Moon Jazz

Nasce come collettivo di musicisti dedito agli antichi sapori del jazz con l'intento di ricollocare la musica afroamericana nel suo alveo principale.

Monday Moon Jazz

Maria Teresa Cometto

Giornalista, ha scritto il libro "Due montanari" su Oreste e Arturo Squinobal, alpinisti walser.

Maria Teresa Cometto

Paolo Cognetti

Scrittore, mezzo montanaro, aspirante rifugista, membro dell'associazione "Gli urogalli".

Paolo Cognetti

Manolo

Maurizio Zanolla, detto Manolo, è un arrampicatore, alpinista e una guida alpina. È uno dei pionieri dell'arrampicata libera in Italia.

Manolo

Arturo Squinobal

Cresciuto in alpeggio e poi diventato falegname, guida alpina e alpinista. La sua storia è raccontata nel libro "Due montanari".

Arturo Squinobal

Massimo Zamboni

Dai CCCP e CSI, e una lunga carriera solista come autore, compositore, musicista e scrittore, arriva a Estoul con il concerto ''Onda improvvisa di calore''.

Massimo Zamboni

L'Arca di Noè

L'Arca di Noè, ovvero una ciurma variopinta e cosmopolita di musici ed attori di strada.

L'Arca di Noè

Ropes Of Sand

I Ropes of sand sono Luca Gambacorta e Paolo Grassi, la loro musica unisce folk rock, alternative country e rock.

Ropes Of Sand

Elena Mordiglia

Giornalista e autrice radiofonica, si occupa di temi legati alla cultura e alla montagna. Fa parte dell'associazione "Gli urogalli".

Elena Mordiglia

Daniele Gaglianone

Regista di documentari e fiction. Al Festival proietteremo il suo ultimo documentario "Dove bisogna stare", 2018.

Daniele Gaglianone

Il programma in breve

Tutti gli eventi saranno a ingresso libero e gratuito


Altre attività che si svolgeranno durante il festival saranno presto descritte in una pagina dedicata.

Giovedì 18 Luglio

ORE 18:00

Si parte!

Incontro con
ORE 18:30

Storie di chi passa e di chi resta

Incontro con
  • Andrea Membretti
  • Daniele Gaglianone
  • Elena Mordiglia
  • Elena Pozzallo
ORE 21:30

Dove bisogna stare

Proiezione con

Venerdì 19 Luglio

ORE 11:00

Laboratori ed escursioni

Attività con
ORE 15:00

Toni Bruna

Concerto con
  • Toni Bruna
ORE 16:30

Bobo Pernettaz e l'arca di Noè

Teatro con
  • L'Arca di Noè
ORE 18:00

Un venerdì per il futuro

Incontro con
  • Luca Mercalli
ORE 21:30

I Luf

Concerto con
  • I Luf

Sabato 20 Luglio

ORE 10:00

Uomini, boschi e api

Tavola rotonda con
  • Francesco Casolo
  • Giorgio Vacchiano
  • Michele Freppaz
  • Irene Borgna
ORE 15:00

Ropes of Sand

Concerto con
  • Ropes Of Sand
ORE 16:00

Lupo ululà, castello ululì

con

Evento a sorpresa

ORE 18:00

Eravamo immortali

Incontro con
  • Manolo
ORE 21:00

Massimo Zamboni - Onda improvvisa di calore

Concerto con
  • Massimo Zamboni

Domenica 21 Luglio

ORE 10:00

END Edizioni - Piccole come le montagne

Incontro con
  • END Edizioni
ORE 11:00

Due montanari (più una!)

Incontro con
  • Arturo Squinobal
  • Maria Teresa Cometto
  • Marta Squinobal
ORE 15:00

Un alt(r)o Everest

Teatro con
  • (S)legati
ORE 16:30

Desarpa in Jazz

Concerto con
  • Monday Moon Jazz